L’Acqua & Sapone Roma Volley Group viene piegata in casa per 3-1 dalla Canovi Sassuolo, ora matematicamente salva, e dovrà ora puntare

su un finale di stagione che dovrà essere pressoché perfetto per la permanenza nella categoria. Dopo quattro vittorie consecutive è arrivata una battuta d’arresto pesante nell’economia della classifica, ora la salvezza dista sei punti. Nel primo set le padroni di casa dominano, sciorinando anche un gioco veloce e spettacolare. Si gioca punto a punto nelle prime fasi. L’equilibrio viene rotto dall’ace di Squarcini che porta Sassuolo avanti 3-5. Roma però reagisce in fretta e lo fa con capitan Percan che firma tre punti consecutivi riportando il match sul 13-13 dopo un tentativo di fuga delle ospiti. Sul 19-19 Cvetnic piazza due punti decisivi ed il muro di Busolini ipoteca il set che si chiude 25-19. Nel secondo si scatena Obossa che già nel primo aveva fatto capire di essere una giocatrice di altra categoria. In avvio firma subito tre ace e poi, sul 7-9, mette a terra il pallone quattro volte consecutive per un distacco di 5 punti che le capitoline non riusciranno più a colmare. Roma prova a reagire ma i suoi tentativi vengono prontamente spenti dalle ragazze di mister Barbolini, con il parziale che si chiude 18-25. Come nel secondo, anche nel terzo set Roma parte bene ma poi si spegne a metà parziale. Sul 10-12, il muro e l’ace di Squarcini lanciano Sassuolo che allunga addirittura sull’11-17. Percan e compagne ci provano fino all’ultimo ma cedono 17-25. Molto combattuto il quarto ed ultimo set. Azione molto discussa sul 13-15, con Sassuolo che conquista il punto per un tocco a muro di Roma molto dubbio. Le ospiti riescono quindi a conservare il gap di tre punti, respingendo puntualmente i tentativi delle romane di riaprire il match. Il set si chiude 21-25 con il Sassuolo in festa al Paladifiore.

“Dobbiamo farci un esame di coscienza, le partite si vincono in settimana, durante gli allenamenti”. Non usa giri di parole la palleggiatrice Chiara Scacchetti per commentare la sconfitta contro Sassuolo. “Eravamo partiti veramente bene, con la mentalità giusta – afferma Scacchetti – poi la nostra attenzione è calata ed abbiamo permesso a Sassuolo di rientrare e vincere. Non dobbiamo mollare e dobbiamo capire che quando si ha in mano la partita non bisogna tirarsi indietro ma essere sempre aggressive”. Tanti errori in battuta e spesso il servizio è stato poco efficace. “Ripeto, dobbiamo essere più aggressive. Le avversarie hanno avuto l’80% di ricezioni perfette. È difficile giocare contro una squadra che metti nelle condizioni di ricevere così facilmente”.


ACQUA & SAPONE ROMA VOLLEY GROUP – CANOVI COPERTURE SASSUOLO 1-3 
(25-19 18-25 17-25 21-25)
ACQUA & SAPONE ROMA VOLLEY GROUP: Busolini 3, Scacchetti 3, Cvetnic 10, De Arcangelis 6, Percan 16, Saccomani 14, Oggioni (L), Quarchioni 3, Negretti (L), De Luca Bossa. Non entrate: Fiori, Bucci, Caracci, Giorgi. All. Micoli.
CANOVI COPERTURE SASSUOLO: Lancellotti 1, Joly 2, Squarcini 18, Obossa 28, Bordignon 5, Crisanti 8, Zardo (L), Kosareva 10, Galletti 1, Gatta 1, Bici. Non entrate: Martinelli. All. Barbolini.
ARBITRI: Capolongo, Merli. 


 

Seguici 

 

Volley Group Roma ssd a r l - P.IVA 01234568901 - C.F 01234568901

Torna su